Defiscalizazione dei crediti irrecuperabili


Con riferimento alla determinazione delle perdite su crediti tramite processo valutativo, tra gli elementi che possono rendere definitiva la perdita, va annoverata la verifica della situazione di insolvenza del debitore, non temporanea, che esclude la possibilità di un futuro adempimento. Secondo l’orientamento convalidato dell’Agenzia dell’Entrate, sono atti a dimostrare tale circostanza e, quindi, l’impossibilità di recuperare il credito:

 

  • La documentazione attestante l’esito negativo delle azioni esecutive "(es: verbale di pignoramento negativo) convalidata da una valutazione complessiva della situazione economica/patrimoniale del debitore (per crediti maggiori ad € 2.500,00);
  • La documentazione del legale o delle agenzie di recupero crediti incaricati della riscossione, attestanti l’impossibilità di recupero del credito e l’oggettiva situazione di incapienza patrimoniale del debitore (per crediti inferiori ad € 2.500,00);

 

Ciò posto, per crediti superiori a €.2.500,00, ai fini della defiscalizzazione, l’azione legale è il principale strumento per raggiungere l’obiettivo nella massima ritualità e secondo la disciplina di cui alle circolari dell’Agenzia dell’Entrate come disciplinano la materia oltre che per maturare, quindi, notevoli crediti d’imposte da esigere o da compensare.

 

Per i crediti di modesto importo (inferiori ad €.2.500,00), invece, si può prescindere dalla ricerca di rigorose prove formali di irrecuperabilità considerato che intraprendere azioni di recupero potrebbe risultare oltremodo gravoso In questo caso è necessario dimostrare l’anti economicità della riscossione confrontando i costi della procedura giudiziale, secondo i prezzi mediamente praticati nel mercato, con l’importo del credito.

Rilevata l’anti economicità dell’azione di recupero è necessario, però, allegare anche la documentazione attestante l’attività svolta dal creditore, anche a mezzo agenzia di recupero crediti autorizzata, per riscuotere il proprio credito. (es: solleciti bonari, atti di significazione, diffide e messe in mora inviate a mezzo raccomandata A/R o Pec, relazioni negative di esattori domiciliari).

 

Verificati questi presupposti, potrete defiscalizzare il vs. credito!

 

I nostri
punti di forza

Monitoraggio pratiche online

Avvocati in house

Nessun costo di attivazione pratica

Operatività su tutto il territorio nazionale

Provvigioni solo sul recuperato


Per info sui nostri servizi, consulta le sezioni dedicate oppure chiama il numero verde

dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e
dalle ore 15.00 alle ore 19.00

MONITORA ONLINE I CREDITI

Accedi al gestionale gratuitamente e controlla lo stato delle pratiche in tempo reale

Società autorizzata ex art. 115 T.U.L.P.S. - P.iva: 03392640615 - Cap.soc.: €120.000 I.V.

 

Copyright © 2014 Colefin S.p.A. All rights reserved