Co.Le.Fin. S.p.A., è una società di recupero crediti specializzata, fin dal 2007, nella gestione dei portafogli commerciali dei Fallimenti, dei Concordati Preventivi, delle L.C.A. e delle Amministrazioni Straordinarie, con particolare riferimento alla tutela dei crediti sia nella fase stragiudiziale che in quella giudiziale, all’uopo proponendosi agli Organi delle Procedure in qualità di mandatari per la liquidazione dell’attivo fallimentare. Questa attività è particolarmente apprezzata sia dal Curatore/Commissario che dagli Organi Delegati delle Procedure Concorsuali poiché è caratterizzata da una totale assenza di costi di istruttoria o contratti onerosi, ma con previsione di un ristorno provvigionale minimo su quanto effettivamente recuperato; sono, infatti, a carico della Co.Le.Fin. S.p.A. tutti i costi relativi alle indagini commerciali, finanziarie o patrimoniali sui debitori oltre alle spese vive (contributi unificati, marche da bollo, notifiche, etc) necessarie per avviare la fase giudiziale. Le risultanze di queste attività, oltre a rappresentare in ogni caso un valore aggiunto in termini di acquisizione dati per le Procedure Concorsuali, sono essenziali e strumentali all’individuazione del miglior percorso stragiudiziale e giudiziale da intraprendere così evitando inutili dispersioni di risorse umane e finanziarie. Nel caso in cui le azioni recuperatorie dovessero risultare infruttuose, le Procedure beneficeranno, comunque, dell’attività svolta dalla Co.Le.Fin. S.p.A. che, unitamente alle relazioni periodiche, allegherà tutti i documenti relativi al percorso recuperatorio intrapreso per la riscossione del singolo credito, senza maturare alcun compenso. Ancora, per agevolare gli Organi delle Procedure Concorsuali, la Co.Le.Fin. S.p.A. si rende disponibile ad effettuare, gratuitamente e con sottoscrizione di patto di riservatezza, una “due diligence” sui portafogli crediti per evidenziare criticità e/o aspettative di incasso. In definitiva la Co.Le.Fin. S.p.A. investe sui crediti delle Procedure Concorsuali le quali, nella denegata quanto improbabile ipotesi in cui non si riuscisse a recuperare alcun credito, non dovranno accollarsi alcun costo né corrispondere alcun compenso ma, anzi, potranno usufruire delle attività preparatorie e delle indagini effettuate dalla Co.Le.Fin. S.p.A. per avviare, semmai, nuove strategie liquidatorie.

Co.Le.Fin. S.p.A. , per l’espletamento delle varie fasi dell’iter recuperatorio, si avvale di avvocati specializzati nelle diverse tipologie di crediti gestendo, quindi, la pratica sia nella fase stragiudiziale che in quella giudiziale.

PRIMA

FASE

Avvio sessione

a. Incarico di recupero Co.Le.Fin. S.p.A; b. Documenti attestanti il credito. Fatture impagate, Titoli, Contratti, etc.);

SECONDA

FASE

Istruttoria documentale:

a. Collazione pratica; b. Studio della controversia; c. Individuazione beni pignorabili (conti correnti, crediti veicoli, immobili, quote o azioni societarie);

TERZA

FASE

Stragiudiziale:

a. Atti di significazione e diffida; b. Contratti con debitore per bonario componimento; c. Atto ultimativo di messa in mora;

QUARTA

FASE

(Eventuale)*

Giudiziale:**

a. Mandato ad uno dei legali dello staff Co.Le.Fin S.p.A; b. Redazione ricorso per decreto ingiuntivo e/o precetto; c. Eventuali azioni revocatorie; d. Eventuale sequestro conservativo sui beni del debitore; e. Esecuzione mobiliare, immobiliare c/o terzi (pignoramento conti correnti e altro); f. Istanza di fallimento;

(*) Risultando assolutamente anti economiche, non saranno incardinate procedure monitorie che, per competenza, siano riservate ai giudici di pace.

(**) Co.Le.Fin. S.p.A. sostiene tutti i costi e le spese vive occorrenti per incardinare sia i giudizi monitori che le procedure espropriative (contributi unificati, marche da bollo, notifiche, iscrizioni a ruolo, etc).
La Co.Le.Fin. S.p.A., anche in ossequio alla normativa di settore che impone l’avvio della fase stragiudiziale per il bonario componimento dell’insorgenda lite, ha dedicato una sezione della propria struttura esclusivamente alla gestione di tale fase affidata, ovviamente, ad avvocati esperti nella negoziazione e riscossione stragiudiziale dei crediti.A tal proposito, occorre precisare che Co.Le.Fin. S.p.A., prima di avviare il percorso recuperatorio, accederà alle banche dati del debitore (Banca d’Italia, Agenzia del Territorio, Agenzia delle Entrate, PRA ed Enti previdenziali) ai sensi del combinato disposto degli art. 492 bis cpc e 155 sexies disp. att. c.p.c. per conoscere preventivamente la situazione finanziaria e patrimoniale del debitore. Ottenute le informazioni di cui sopra, gli avvocati che si occupano della liquidazione dei crediti Concorsuali mirano a raggiungere un accordo con il debitore sui termini e modalità di pagamento, all’uopo utilizzando anche il Know how della Co.Le.Fin. S.p.A. che consente il reperimento di ulteriori informazioni commerciali indispensabili per personalizzare i contenuti della corrispondenza epistolare e dei contatti con il debitore. Ancora, la fase stragiudiziale è caratterizzata, da una totale assenza di costi di istruttoria, dalla velocità della tempistica che al massimo si protrae per quaranta giorni, dall’utilizzo di un software che consente agli organi delle Procedure di monitorare le pratiche ed interagire con il legale che se ne occupa, dall’operatività su tutto il territorio nazionale e, da ultimo, dalla previsioni di minime provvigioni solo su quanto effettivamente recuperato dalla Procedura.
Co.Le.Fin. S.p.A., a seguito delle risultanze e degli elementi ottenuti durante la fase stragiudiziale, elabora una prefattibilità circa la convenienza del percorso giudiziale che offre alle Procedure maggiori strumenti per aggredire il patrimonio del debitore, aumentando notevolmente le possibilità di riscuotere il proprio credito.La fase giudiziale, affidata ad avvocati specializzati nella materia ed interni alla struttura, è tesa all’ottenimento di un titolo esecutivo mediante avvio di procedure monitorie per poi procedere alla fase espropriativa. A tal proposito, occorre far presente che il protocollo della Co.Le.Fin. S.p.A. prevede che i propri legali, prima di incardinare la fase giudiziale, utilizzino preventivamente la procedura telematica per l’individuazione dei beni pignorabili del debitore ex art. 492 bis del Codice di Procedura Civile, facilitando la scelta del percorso recuperatorio più agevole, economico ed efficace per esigere coattivamente il proprio credito. Co.Le.Fin. S.p.A. sostiene tutti i costi e le spese vive occorrenti per incardinare sia i giudizi monitori che le procedure espropriative (contributi unificati, marche da bollo, notifiche, iscrizioni a ruolo, etc).
Istanza G.D. per conferimento incarico alla Co.Le.Fin. S.p.a.

Scarica file >

Incarico recupero giudiziale crediti concorsuali

Scarica file >

Schema riepilogativo della procedura legale recuperatoria con l’innesto della fase della ricerca telematica dei beni pignorabili del debitore.


I nostri compensi

Per lo svolgimento dell’attività recuperatoria, la Procedura Concorsuale riconosce alla Co.Le.Fin. S.p.A., solo ad esito positivo del recupero – anche se in misura ridotta a seguito di transazione o di pagamento parziale – una commissione su quanto effettivamente riscosso sia nella fase stragiudiziale che in quella giudiziale pari al:
DI QUANTO RECUPERATO STRAGIUDIZIALMENTE
DI QUANTO RECUPERATO GIUDIZIALMENTE

Compila i campi sottostanti e ti invieremo un preventivo circa le modalità e i termini di eventuali azioni recuperatorie dei crediti della procedura.

Acconsento al trattamento dei dati personali

I nostri punti di forza

Monitoraggio pratiche online

Avvocati in house

Nessun costo di attivazione pratica

Operatività su tutto il territorio nazionale

Provvigioni solo sul recuperato

MONITORA ON LINE I CREDITI DELLA PROCEDURA

Accedi al gestionale gratuitamente e controlla lo stato delle pratiche in tempo reale
 

Recupero Crediti Concorsuali

APRI LA BROCHURE

in formato PDF